Instagram. Trucchi e segreti…

instagram

Instagram. Il Social Network più in voga. Qualche segreto per usarlo meglio

Instagram è un social network “relativamente” giovane, la sua storia è di appena 7 anni. Lanciato nel 2010, è oggi uno dei strumenti di relazione più utilizzato, con 500 milioni di utenti attivi ogni mese.

Quella di Instagram è una storia di successo, che inizia il 6 ottobre 2010, e oggi racconta un nuovo modo di essere presenti online. Instagram nasce come piattaforma per gli amanti della fotografia, per coloro che vogliono esprimere le emozioni attraverso le immagini. Per arrivare al milione di iscritti, a Instagram bastarono due mesi, e nel 2011 arrivano gli hashtag.

Instagram e la viralità

Gli hashtag li puoi utilizzare in due modi, uno cumulativo ed uno propositivo. L’hashtag cumulativo sfrutta la notorietà di un aggregatore già utilizzato da altri, che quindi è in qualche modo conosciuto. Un utente cercando una determinata categoria di foto andrà a vedere anche quelle del brand che vuole utilizzare quella determinata parola. L’hashtag propositivo, invece mira a crearne uno proprio, e renderlo famoso e virale tra i clienti.

Fin dalla sua nascita Instagram ha attirato l’interesse e l’attenzione dei suoi utenti, che hanno imparato lo spirito della condivisione. I contenuti più attenzionati, o meglio blasonati, possono avere una condivisione a catena, meccanismo che come detto prima prende il nome di viralità. Il contenuto virale è lo strumento principe per fare marketing, in quanto uno specifico concetto assieme al nome del brand o personaggio che lo ha creato inizia a essere presente nei sistemi di migliaia di utenti. Si pensi al ritorno in termini pubblicitari!

Instagram e gli influencer

Risultati immagini per instagram influencer

Instagram, così come Facebook, utilizza delle logiche per campagne pubblicitarie. Milioni di utilizzatori al mondo utilizzando gli Instagram Advertising per pubblicizzare la propria azienda. In questo panorama prendono sempre più piede quegli esperti di Social Media Marketing, che si prefiggono di seguire il mondo Social e fare Storytelling e Selling per le aziende.
Instagram sin dalle sue origini si è presentato come strumento aggregatore di immagini e contenuti. Ma non solo… ancora più importante la sua caratteristica di aggregatore di persone. Figure come gli influencer fanno capo a una schiera di persone, la community, per guidarne l’opinione e quindi fare la ricchezza o disfatta di un particolare prodotto o marchio (almeno sul web). Pensa tu alla potenzialità di questo meccanismo.
La strada verso il social media marketing, che trova oggi una via principe attraverso Instagram è davvero lunga, e soprattutto mutevole lungo il percorso. Ci sono dei piccoli consigli che voglio lasciare, che se seguiti alla lettera possono portare un discreto risultato.

Instagram è un Social Network!

Su Instagram si cade spesso nella tentazione di considerarlo una piattaforma di sharing fotografico, ma in realtà è un vero e proprio social network e come tale va trattato. Un post va sempre corredato di curiosità che rendono il contenuto originale. Una foto semplicemente bella può ricevere molti like, ma ci si addentra nei meandri della logica del contenuto senza valore. Distaccarsi dal pensare in termini di like porta alla creazione di contenuti più interessanti che attrarranno un pubblico più interessato e più facile da convertire (da visitatore a compratore).

Instagram e l’interazione

Risultati immagini per instagram stories

Fondamentale su Instagram, così come negli altri Social Network è l’interazione. L’esplorazione della piattaforma è alla base. Trovare e seguire i profili più interessanti serve sicuramente a costruire relazioni stabili, e quindi a ottenere pubblico e sponsor per l’azienda online.
Il numero delle foto da pubblicare non è rilevante per Instagram. Trattasi di una piattaforma Social, l’importante è essere presenti, e farlo in maniera “discreta“, ovvero non caricare una quantità di contenuto tale da stancare il pubblico. In genere potrebbe essere sufficiente pubblicare due o tre immagini al giorno, ma questa non è una regola. Infatti una foto pubblicata ha una visibilità media di 6/8 ore, dopo di che la sua visibilità cala. E’ buona norma far passare questo lasso di tempo tra l’upload di una foto e il successivo.
Stiamo raccontando di un Social Network molto potente, forse oggi il più blasonato. Un’azienda può impostare una strategia editoriale ben congegnata e attrarre visitatori che poi si possono trasformare in clienti. Credo che questo meriti un tempo di studio. Continueremo a parlare di Instagram e dei suoi segreti nel prossimo articolo.